tiradentes

Joaquim Jose Da Silva Xavier nacque il 12 novembre nel 1746 a Minas Gerais. Durante la sua vita ha fatto il dentista (da dove deriva il suo soprannome Tiradentes) e divenne famoso durante il suo servizio militare, dove, insieme a dei compagni, tentò di attuare un’insurrezione nei confronti  del Portogallo per far sì che il Brasile avesse la sua indipendenza. Sarebbe andato tutto bene se non fosse stato per tre traditori che rivelarono al Governo Portoghese cosa stesse succedendo. In molti furono catturati: in undici furono condannati alla forca, in sette furono condannati all’esilio e gli altri furono tutti liberi.

 

Durante il processo Maria Vittoria I di Portogallo decise di commutare la pena, per chi doveva essere impiccato, mandandolo in esilio con la clausula che se le accuse non fossero state giudicate gravi. Proprio in quel momento Tiradentes dimostrò la persona che era. Si dichiarò l’unico fautore delle azioni e della formazione del movimento dei ribelli. Così diventò l’unico condannato alla forca.

 

Venne quindi imprigionato a Rio de Janeiro e il 21 Aprile del 1792 venne impiccato, fatto a pezzi, inviato a Minas Gerais e i suoi resti esposti come monito alla popolazione per non pensare a formare nuove ribellioni.

In Brasile hanno deciso di commemorare questo eroe della loro patria dichiarando il giorno della sua morte festa nazionale. Quindi tutti sono a casa, si passa la giornata in famiglia e a pranzo si mangiano insieme i piatti tipici e la sera si va a festeggiare!

Quindi perché non date un’occhiata ai prodotti della loro terra e magari provate a cucinare anche voi quale loro buon piatto!

Clicca qui  per vedere i prodotti!